Poesie sulle donne

Nuovi autori:

Poesie sulle donne
a tema:

Speciali sulle donne:

Autori piu' pubblicati:


Archivio poesie:

Gli autori:

La città de le badanti

Sabrina Balbinetti

La città de le badanti
Essendo nata a Vicolo der Cinque
ciò ner dienneà...er Cuppolone,
'sta lingua nun la po' parla' chiunque
ce lo diceva pure ARBERTONE!

Mo' so' arivata guasi a novant'anni
e magno da 'na vita a la "romana"
perché 'n cucina contro li malanni
c'è sempre la ricetta che arisana!

Er luneddì, er brodo de gallina,
la sera ce fo' la stracciatella.
Er marteddì l'orata o la sardina
er giorno appresso c'è la coratella!

De gioveddì li gnocchi so' sincera
cor sugo de sarsicce e de castrato.
Er giorno doppo pe' resta' leggera
me magno er baccalà fritto dorato...

'nzieme a la pasta co' li ceci,
co' ajo ojo e pure er rosmarino...
er sabbato eravamio sempre 'n dieci
a magna' er pollo 'ntorno ar tavolino!

Domenica er giorno der Siggnore
lasagne, abbacchio e fritti pastellati
pajata e carciofi a tutte l'ore
a cena un trionfo d'affettati!

Questo era quello che io cucinavo
pe' sette giorni fino a 'n anno fa',
poi...è arivata lei... Patti Bravo
stravorge tutto er modo de magna'!

"Mammina cara, nun poi sta' da sola
ce vo' quarcuno che te da 'na mano..."
Trovannome co' l'acqua a la gola
ho accorto la straniera sur divano!

Maruska! Bielorussa. Separata!
'Na bionna secca de 'na certa età.
Nun l'hanno 'mposta... me l'hanno affiancata...
Speramo bene... chi vivrà vedrà!

"Mia cara mamma, sei piena d'acciacchi
e spesso ciai er cervello scollegato..."
"Beata a te! Ve 'ncarto come pacchi
A te, a Rosa e pure a tu' cognato!"

Ma poi capisco che 'sta situazzione
funziona mejo de la varecchina
e lava' e smacchia a tutte le perzone
la scerta fatta anche se meschina.

Così che da un anno a questa parte
io ciò la bodygard d'ortreconfine
mo nun cucino più...io 'sto 'n disparte
e devo cammina' co' le pattine!

Me tocca da magnamme le patate
'nzieme a maionese e cetriolini,
le vongole sgusciate e congelate
nappate co' la panna e tortellini.

Poi de 'sta casa nun so' più padrona
si vie' quarcuno, a lei je rode er culo,
borbotta in russo sopra la portrona
e a modo suo me manna affanculo!

Si poi per caso ciò la nostargia,
me metto ariccontaje der passato
dei vicoli... de quela Roma mia...
lei s'arza... e fa 'n saluto de commiato!

Le fije mie me vengheno a trovà
cerco de fan bon viso a gioco brutto...
"Solo mezzora mamma... ciò da fa'
devo d'anna' a compra' pane e prociutto!"

"Si cocca bella, vai che se fa tardi...
tanto ce sta Maruska nun pja' pena..."
Tu me saluti, Chicca, ma nun guardi
'ste lacrimucce che fanno artalena!

Me sento priggioniera de 'n futuro
legato a doppio laccio cor passato
aspetto ner silenzio... a lo scuro...
ch'arivi Testasecca a compie' er fato!

Sabrina Balbinetti | Poesia pubblicata il 06/03/10 | 5342 letture

Nota dell'autore:

«I nomi ed i fatti di riferimento sono ovviamente di fantasia!»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Sabrina BalbinettiPrecedente di Sabrina Balbinetti >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Sabrina Balbinetti ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 11 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Xxl (11/12/08)

L'ultima poesia pubblicata:
 
AidaN (20/08/20)

Una proposta:
 
Donna tra le righe (15/10/15)

La poesia più letta:
 
La città de le badanti (06/03/10, 5342 letture)


  


Sabrina Balbinetti

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

11 poesie sulle donne:



La più letta…

Pubblica in…

Ha pubblicato…

Tibet
Autori Vari
«E’ con grande gioia che leggo questo bellissimo libro, che contiene parole che illustrano le caratteristiche e la bellezza della cultura e della religione Tibetana, dello splendido paesaggio del “tetto del mondo”. Le poesie contenute in questo libro dimostrano sintonia con il puro, amorevole e semplice cuore del popolo Tibetano. Apprezzo moltissimo l’amore e l’affetto degli autori di queste poesie verso le tradizioni del Tibet e verso la sua eredità spirituale.
Agli autori di queste poesie va il mio ringraziamento e le mie preghiere, ma anche a tutti coloro che le leggeranno!»
Lama Geshe Gedun Tharchin
Il ricavato della vendita di questo libro sarà dedicato al beneficio dei monaci e dei rifugiati tibetani

Pagine: 59 - Anno: 2008
ISBN:


Foto di gruppo con poesia
Autori Vari
Un ritratto degli autori del sito attraverso le loro poesie
Pagine: 200 - Anno: 2009
ISBN: 978-88-6096-494-6


Festa delle Donne 2010
Autori Vari
Poesie per la Festa delle Donne. Il lato femminile della poesia
Pagine: 107 - Anno: 2010
ISBN:


Le notti del poeta
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2009, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori
Pagine: - Anno: 2010
ISBN: 978-88-6096-621-6





Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie sulle donne più recenti
nel sito: